Sublocazione

Se non è stato diversamente pattuito nel contratto il conduttore ha la facoltà di sublocare l’immobile, cioè qualora lo decida è libero di concedere temporaneamente, ad un’altra persona, la cosa datagli in locazione. Non è possibile sublocare l’immobile per intero ma solo parzialmente previa comunicazione al locatore con lettera raccomandata che indichi la persona del sub-conduttore, la durata del contratto e i vani sublocati.

Cessione

Il conduttore può decidere di cedere il contratto a terzi ma ciò deve avvenire con il consenso del locatore, in tal caso la cessione si intende definitiva in quanto il conduttore originario viene sostituito da un altro soggetto che prenderà il posto del conduttore precedente. Il nuovo conduttore subentra nel contratto di locazione già in essere e risponderà degli stessi obblighi previsti dal contratto nel quale subentra.

Successione

Può accadere altresì che un soggetto possa subentrare nella posizione contrattuale del conduttore qualora quest’ultimo sia venuto a mancare o siano intervenute vicende modificative del suo stato familiare